L’azienda partita da Bologna ha conquistato l’intera regione

Bologna, 31 luglio 2023- A meno di un anno dall’apertura della pagina Italy Food Porn Bologna, l’azienda è riuscita a conquistare tutto il territorio regionale, grazie all’inaugurazione della rubrica Italy Food Porn Emilia-Romagna. Dunque da oggi, non solo lasagne alla bolognese e tagliatelle al ragù, ma anche torta fritta, anolini in brodo, coniglio alla reggiana e molto altro. Un’occasione di espansone e connessione con la Food Valley d’Italia alla quale, dopo aver attraversato l’Italia da nord a sud, isole comprese, il team di Italy Food Porn, non ha voluto rinunciare.

 

L’azienda verticalizzata nel food, leader nell’Influencer marketing, ha già iniziato il 2023 col botto con l’apertura di Italy Food Porn Veneto, Italy Food Porn Genova e Italy Food Porn Friuli Venezia Giulia. Adesso è alla scoperta dei piatti più goduriosi del territorio romagnolo. A tenere le redini del neonato progetto ci sono Alessia Abdoni e Roberto Ceccarelli. Alessia, classe ’90 è una giovane estremamente simpatica: “sono del segno della bilancia ma tendo a non pesarmi perché sono debole di cuore”, sono state le sue prime parole quando le abbiamo chiesto di parlarci un po’ di lei. Laureata in storia dell’arte, ha capito con il tempo che la sua “opera” preferita è quella che si realizza in cucina, “la stanza più bella di ogni casa”. “Mi si compra con un piatto di tagliatelle al ragù ma, se vi dimenticate il Parmigiano, trovate il vostro nome scritto sul mio Death Note. Il mio motto è: piatti pieni, amicizia lunga”, ha concluso. Roberto, invece, si è descritto come un ragazzo semplice, che dedica completante la sua vita al mondo del food da quando aveva soli 14 anni. Il suo sogno? Quello di diventare uno dei cuochi migliori al mondo, ma che in questo momento ha deciso di abbracciare i social per raggiungere più persone possibile e far parlare di se.

 

Abbiamo chiesto ai ragazzi: quali sono gli obiettivi della pagina?

 “Il nostro obiettivo è duplice: da un lato fare in modo che la pagina funga a chiunque da guida, una sorta di vademecum sul ‘dove mangiare bene in Emilia Romagna’ e, dall’altro, che le realtà enogastronomiche della zona siano valorizzate agli occhi di quanta più gente possibile, specie dopo tutto quello che questa splendida regione ha dovuto patire negli ultimi mesi”, ha spiegato Alessia. Sulla stessa linea anche Roberto che ha aggiunto: “Gli obbiettivi di crescita sono altissimi, ovviante puntiamo al massimo e al diventare una vera e propria ‘guida’ per tutte quante quelle persone che cercano un ristorante in cui vivere una bella esperienza”.

 

L’Emilia Romagna è tra i maggiori produttori di pasta fresca, ripiena e non, dai cappelletti ai tortellini, dalle lasagne alle tagliatelle e chi più ne ha, più ne metta. “Siamo l’unica regione nella quale, a qualsiasi ora del giorno e della notte, se hai un certo languorino trovi chioschi di piadina sempre aperti e pronti a tapparti quel buchino nello stomaco”, ha sottolineato Alessia.

 

La nuova rubrica promette di essere uno spazio di svago, in cui chiunque possa condividere luoghi dove è solito andare a mangiare e permetta anche ad altre persone di beneficiarne. “Dev’essere uno spazio di mutuo scambio, dove il ristoratore può trovare valorizzato il proprio prodotto ed il consumatore medio, come te e come me, possa godere in termini culinari”, ha aggiunto Alessia.

 

Potete darci un’anticipazione su quello che vedremo nelle prossime settimane?

“Posso ma poi dovrei ucciderti”, ha ironizzato Alessia. “Scherzi a parte, abbiamo deciso di dare un taglio quanto più eterogeneo possibile alla proposta di cibi e bevande che mostreremo, per cui passeremo dal piatto tradizionale di tagliatelle al ragù, al bombolone con fonduta di parmigiano di fossa”, ha aggiunto. “Nelle prossime settimane, vedrete dei prodotti già affermati nel mondo del web, ma di una qualità superiore, rivisitati in chiave street food, che non vanno a perdere assolutamente valore anche se abbinati ad un format ‘street’. Ci sarà sempre uno spazio riservato alla cara vecchia tradizione”, ha concluso Roberto.

 

Italy Food Porn è in continua espansione. Negli ultimi due anni ha avuto una crescita esponenziale sia a livello di seguito sui social, che su tutto il territorio italiano. Con le ultime aperture di Salerno, Veneto, Genova, e Friuli, l’azienda ha raggiunto un totale di 15 regioni e 16 pagine. Ma le sorprese non finiscono qua; nei prossimi mesi del 2023 andranno online nuove rubriche che promettono di farci viaggiare per altre città d’Italia ricche di ricette e sapori.

Dunque che aggiungere? Stay hungry, stay tuned.

 

 

Informazioni su Italy Food Porn

Italy Food Porn è unazienda verticalizzata nel food, con allinterno unagenzia di comunicazione, leader nel mondo dei Social Media e dellInfluencer marketing. La community di Italy Food Porn conta più di 2 milioni di fan, ed è ormai un punto di riferimento per chi vuole sapere dove mangiare o scoprire nuovi prodotti e ricette. Come agenzia di comunicazione, gestisce i canali social di tantissime attività in tutta Italia, con lobiettivo di aumentare la brand awareness e la loro clientela. I tre soci sono giovani influencer italiani con tantissime idee e tanta voglia di valorizzare il cibo e la ristorazione italiana, utilizzando lestetica del food porn americano ma esaltando leccellenza del prodotto italiano.

 

###

Contatti Stampa
Ufficio Stampa ITALY FOOD PORN

press@italyfoodporn.it

+39-380-4505455